Calendario Eventi

sabato 29 novembre 2008

Weekly Motivazion message 29 nov. 2008

Il potere delle nostre decisioni

Noi siamo il risultato di tutte le decisioni che abbiamo preso nell'arco della nostra vita e, come dice il mio master coach Roberto Re, anche quando non prendiamo decisioni ne abbiamo in realtà preso una :-)

martedì 18 novembre 2008

Vorrei ringraziarli



---- riporto da IO COMUNICO ----

18 e 19 novembre. 9 anni.
9 anni dalla morte di un ragazzino di 16 anni
9 anni dalla rinascita di mia figlia
Un misto, ogni anno, di dolore e gioia, di rabbia e felicità.
Perchè Pamela oggi vive grazie all'estremo e ultimo atto d'amore di due genitori per il figlio, morto in un incidente stradale.
E quest'anno vorrei fare una cosa, che non ho mai fatto direttamente. Vorrei ringraziarli.
Vorrei dire loro grazie per la loro scelta, coraggiosa, di vita, fatta in un momento in cui tutto sembra non esistere più, la morte di un figlio.
Li ringrazio personalmente, come mamma di Pamela, ma anche a nome di tutte quelle persone e quei bambini che
vivono grazie a un gesto come il loro. E ringrazio tutti quelli che hanno avuto lo stesso pensiero.
Vorrei che questo messaggio venisse pubblicato ovunque, sui blog e sui giornali, vorrei che tutti sapessero che
donare un organo è un atto di amore verso gli altri che niente potrà mai ripagare meglio del sorriso di chi, grazie a
quella donazione, oggi può ringraziarvi, piangendo.

Sofia Riccaboni

ps: chiedo a tutti quelli che possono, che hanno un blog, un sito, una radio, un giornale, una tv di diffondere questo messaggio.. non posso per legge contattare la famiglia del donatore.. ma vorrei gli arrivasse questo segno... confido in voi..

Vi ringrazio se l'avete letto, facciamo qual cosa ciao
Enzo Meli

domenica 2 novembre 2008

Weekly Motivazion message 02 nov. 2008

Ciao a tutti, ecco il messaggio motivazionale di questa settimana che ci ricorda (anche se in modo diverso), l'importanza del nostro FOCUS mentale:



L'invito è a concentrarci su ciò che VOGLIAMO. :-)

Gilles

sabato 1 novembre 2008

Il nostro TG in famiglia



E' da molto tempo che voglio scrivere di una abitudine carina che abbiamo in famiglia.
A cena, circa una volta alla settimana guardiamo e commentiamo tutti assieme, un TG a mio avviso davvero straordinario particolare e stimolante: CRASHINews, News dalla Seconda Vita.
Lo potete raggiungere a questo indirizzo: http://www.crashinews.net/


E' da molto tempo che a casa i TG nazionali non li guardiamo ed il televisore è diventato un soprammobile perchè le notizie trasmesse sono focalizzate solo su alcuni aspetti tristi del Mondo, commentati solo da un punto di vista e con l'aggiunta di immagini che poco lasciano alla fantasia dei bambini ed ad un eventuale ragionamento degli adulti.

Con questo non voglio certo dire che non sia giusto esporre alcuni aspetti della realtà, ma aggiungo che non mi pare giusto focalizzarsi solo su alcuni di questi.
Il Mondo è ben più complesso, per fortuna eterogeneo e presenta anche moltissime esperienze assolutamente positive e davvero motivanti, quelle che fanno dire alle nostre due bambine: "WOW!!! Papi ma che belle cose che esistono al Mondo, da grande anche io voglio dare un contributo di questo tipo, poter creare qualche cosa e fare cose straordinarie".

"WOW!!!" non esiste per fortuna solo nell'ambiente virtuale ma anche nel quotidiano vivere di ognuno di noi, basta solo cercarlo.

Speriamo che CRASHINews possa davvero servire da spunto anche a quei tradizionali telegiornali nazionali troppo spesso impegnati ad "impressionare" ed "emozionare" (in negativo perchè è più facile), famiglie che (al momento) hanno meno scelte (per lo meno sui TG trasmessi nei modi tradizionali).

Un grazie davvero speciale alla mia amica Papper Papp e agli altri componenti della redazione di CRASHINews: Slow Messmer, Kerstin Soderberg e Lapo Loon.


PS: ed ancora grazie per il Crasheditoriale 22 :-)



GillesLearningDream Ferraris ;-)

domenica 19 ottobre 2008

Weekly Motivation message 19 ott. 2008


Il messaggio motivazionale di questa settimana ha un significato particolare per me e per mia moglie.
Maga Serena, la più piccola socia della Corte della Illusione (http://www.lacortedellillusione.it/directory/pagine_soci.htm), ha fatto il suo debutto ufficiale ieri sera (18 ottobre) in occasione del festeggiamenti per i 30 anni di magia dell'illusionista Claudio.
Mi sembrava giusto ricordare che definiamo noi stessi anche con decisioni che possono a volte sembrare piccole e banali.
Nel caso di Serena un esempio potrebbe essere quella piccola veloce risposta che ha dato a me appena dopo l'esibizione del mago Giuliano ad una festa del nostro oratorio, quando ha risposto con decisione "SI" alla mia domanda: "Vuoi che chiediamo a Giuliano dove ha imparato a fare il mago?".
Ovviamente altre decisioni sono state prese da allora dalla nostra piccola Serena e molte altre più o meno grosse decisioni contribuiranno a definire la Serena adulta.
Saranno le decisioni a dare vita e significato ai suoi sogni, a farla diventare ciò che vorrà e a "verificare" se lo vorrà davvero con tutto il cuore... La passione guida i nostri sogni, la determinazione li realizza.

Complimenti per lo straordinario (come dice Raul Cremona) debutto, sei stata grande!
Un abbraccio da papi Enzo (Gilles), mamy Patty (Gioia) e dalla tua sorellina Chiara.

Ridens 4 Week 19 ott. 2008

Vi lascio la barzelletta settimanale di Maga Serena, giusto per farci sorridere (magari in tempo per farci fare uno foto):



Gilles & Maga Serena

mercoledì 8 ottobre 2008

domenica 28 settembre 2008

Weekly Motivation message 28 sett. 2008

Ecco il messaggio motivazionale di questa settimana, buona lettura:



Se volte leggerlo nella land Learning Dream:
http://slurl.com/secondlife/Romadur/192/98/22

Al messaggio di oggi aggiungo alcune immagini meravigliose che possiamo scoprire anche nella piantina o sulla ringhiera fuori dal davanzale della nostra finestra.







a presto,
Gilles

Bozos Wisdom (saggezza degli "idioti")

Blogger, artisti, innovatori e sognatori, diciamocelo chiaramente....quante volte vi siete sentiti fare domande "strane" su quanto state facendo?

A volte sperimentare nuove forme di comunicazione può essere visto come una cosa strana da chi ancora non lo sta facendo.
Come sicuramente gia' saprete non siamo certo stati i primi e molti grandi personaggi della storia si sono sentiti fare domande "strane".

In questo cartellone ve ne riporto alcune famose, buona lettura :-)



Se le volete rileggere nella land ecco il landmark:
http://slurl.com/secondlife/Romadur/193/7/22

Maglietta pubblicitaria anti spam



Chiacchierando con l'amico Rael, non ho potuto fare a meno di notare la sua maglietta.
Learning Dream crede molto nella fantasia e nella creativita', ed è innegabile che Rael abbia avuto una idea carina nel crearsi questa maglietta pubblicitaria ed evitare cosi' lo spam nelle chat di gruppo.

Anche Rael ha voluto omaggiarmi di una vignetta che riassume la nostra chiacchierata in Learning Dream Island:



Bravo Rael, ed in bocca al lupo per la vendita e/o affitto della tua sim.

PS: Chi fosse interessato all'affitto o all'acquisto di una land contatti direttamente Rael Adamczyk.

sabato 27 settembre 2008

Primo Ridens 4 Week

Ciao ragazzi, ecco come promesso il primo Ridens 4 Week scelto per voi da Maga Serena (http://www.lacortedellillusione.it/directory/soci_serena.htm).



Chi vuole puo' leggerlo nella land Learning Dream:
http://slurl.com/secondlife/Romadur/195/114/22

Alla prossima.
Gilles

sabato 20 settembre 2008

Weekly Motivation message 20 sett. 2008

Eccovi il messaggio motivazionale di questa settimana, fatene buon uso:



Se volte leggerlo nella land Learning Dream:
http://slurl.com/secondlife/Romadur/192/98/22"

a presto,
Gilles

domenica 14 settembre 2008

DESY AKINA: Come e perchè sono in Learning Dream Island (Second Life)


Nasco il 07 settembre 2007, grazie ad un amico RL (Real Life /vita reale) che mi introduce in SL (Second Life/seconda vita) per partecipare a corsi gratuiti di PNL (Programmazione Neuro Linguistica).
Avevo gia' iniziato in RL un percorso di PNL, che ritengo abbia arricchito e migliorato la qualità della mia vita. Ma....da donna e madre ecco presentarsi quelli, che da sempre, possono essere i limiti di chi vorrebbe evolvere.
-A chi (soprattutto con chi) lascio i miei figli quando partecipo ad incontri e seminari ?
- Quanto influenza questo percorso sul mio budget economico?
Ed ecco la mia risposta di oggi: Second Life.
Non piu' baby sitter, non piu' migliaia di euro spesi in corsi, non piu' spostamenti in altre citta' con conseguente corsa al tempo.
E cosi approdo a LEARNING DREAM ISLAND, al mio primo corso di PNL a distanza; .... che emozione...iniziamo: ore 22.00 a casa mia, comodamente in poltrona, alla mia scrivania, con le mie piccole jene che dormono serene nel loro lettino.....la mia dimensione, la risposta alle mie esigenze di donna e mamma.....il mio sogno....DREAM....Learning Dream. :-)
Conosco Gilles e Gioia ideatori e creatori di questa land (isola), sentendomi subito accolta e con Gioia soprattutto, instauro un rapporto di amicizia.
Gilles era "il folle", quello che gia' al primo corso mi ha fatto amare il suo progetto con il suo entusiasmo e la sua carica: divulgare il sapere, le passioni, trasmettendo forza ed energia.. crescere...divertirsi insieme, creando il "gruppo dei pari ".
Diventare poi PR del gruppo è stato un susseguirsi inevitabile.
Conosco i collaboratori, gente semplice, a volte complessa, a cui mi unisco in un bel rapporto di collaborazione.
Ed inizia il mio cammino....in salita.....
Sperando che questo progetto venga capito e condiviso.

PR Desy Akina

Annuncio - Learning Dream Academy



Ciao ragazzi, approfitto della fine delle vacanze estive 2008, per annunciarvi la realizzazione di un altro “sogno” del progetto Learning Dream.
E’ ufficialmente nata (dopo 9 mesi di “gestazione” mentale e preparativi) Learning Dream Academy, che si va ad aggiungere alle altre iniziative nella nostra land in Second Life.



Learning Dream Academy è la nostra accademia di sviluppo personale che, a differenza degli altri corsi che offriamo nella land, richiede una ISCRIZIONE (sempre gratuita) ed un IMPEGNO costante dei partecipanti.
E' un percorso formativo che si sviluppa su 3 aree tematiche che si integrano e si completano a vicenda.
Queste 3 aree tematiche sono la LEADERSHIP, l'ENERGIA e il POTERE personale.
Alla fine di ogni area tematica, in base alle frequenze ed all'impegno dimostrato, l'academy rilascerà per ogni area tematica, un DIPLOMA (che ha ovviamente solo un valore simbolico) ed alla fine di tutti e 3 i corsi i partecipanti meritevoli riceveranno la nostra simbolica Laurea Learning Dream Academy, festa compresa, nella land Learning Dream o nelle land del circuito ALI o Vol-Ver che vorranno ospitarci.
I “Laureati” Learning Dream Academy potranno l'anno successivo (se lo vorranno), partecipare all' LDA COACHING PROGRAM, corso che permetterà di approfondire le tematiche dell'academy e consentirà di aiutare e sostenere le nuove matricole nel loro percorso di sviluppo personale nel Mondo virtuale.
Altre caratteristiche degne di nota della nostra nuova iniziativa (più molte altre sorprese che non vi anticipo), sono il “WEEKLY MOTIVATION MESSAGE” , il “RIDENS 4 WEEK” ed il “MESSAGE IN A BOTTLE”.


Il “WEEKLY MOTIVATION MESSAGE”, è un messaggio motivazionale settimanale che serve per farci trovare o ritrovare, il motivo per cui compiamo le azioni (motiv-azione) :-), ed hanno lo scopo di darci la carica per la settimana.


Il “RIDENS 4 WEEK” è un messaggio settimanale, l'intento è quello di ricordarci che ridere fa bene.
Vado molto fiero di questa sezione della nostra Learning Dream Academy, perchè seguita e curata in prima persona da Maga Serena (la mia primogenita di 9 anni). Ovviamente sono poi io che uplodo in Second Life il suo lavoro al PC, ma testo ed immagini sono il frutto della sua fantasia, della ricerca in Internet, in fumetti, in libri o di esperienze Real Life.



Il “MESSAGE IN A BOTTLE” è un modo diverso con cui possiamo scambiarci messaggi: possiamo affidarli al mare (nella speranza che qualcuno li legga), possiamo trovarli sulla spiaggia (magari troviamo qualche cosa di interessante, o una richiesta di aiuto da parte di qualcuno), magari sono su un tavolo...insomma messaggi in una bottiglia :-), che gli iscritti al gruppo Learning Dream possono utilizzare per comunicare eventuali situazioni di “naufragio”.

In Learning Dream Academy troverete inoltre pannelli, immagini, testi, gadget ed altre cose interessanti che arricchiscono e completano il quadro della crescita personale.
Alcuni pannelli sono molto significativi ed hanno l'ambizione (almeno nel mio intento), di offrire spunti per una eventuale replica da parte degli interessati in Real Life.
Ne è un bell'esempio il “POCIA DAY” (“pocia” in bresciano significa pozzanghera), nel quale un giorno di pioggia diventa espressione di pura felicità e divertimento nel fare i salti nelle pozzanghere.
Una sorta di “PIOVE.....YUPPY!!!!!!!!!!!!!!!”.

E' una esperienza bellissima che faccio da sempre con le mie bimbe e che vi consiglio di replicare in Real Life con bimbi e/o con amici (quella della foto che trovate nell'Academy è Chiara la mia seconda bimba).


Un'altra cosa veramente degna di nota è la vicinanza del palazzo Learning Dream Academy all'edificio della VOL§VER Prims Edizioni con annessa l'omonima biblioteca.
Siamo più che certi che quella della VOL§VER sarà "la prima" biblioteca italiana di Second Life se non sotto l'aspetto cronologico indubbiamente in termini di impegno e di iniziative legate al mondo del libro virtuale.
A chi non conosce la Vol§Ver consiglio caldamente di visitare tutte le land nelle quali sono presenti le loro librerie, c'è una lista apposita con tutte le landermark, se siete interessati fatemene richiesta.

La condivisione e la collaborazione rendono straordinaria la nostra esperienza, e le esperienze straordinarie rendono straordinaria la nostra vita, reale o virtuale che sia.

AD MAIORA amici miei e grazie per avermi letto fino a qui.
PS: per informazioni su Learning Dream Academy mandatemi IM. Per iscrizioni contattate Desy Akina e/o Gioia Infinity.

GillesLearningDream Ferraris

http://www.learningdream.net/
http://slurl.com/secondlife/Romadur/188/112/24

sabato 16 febbraio 2008

Settembre 2007: Learning Dream Island


I primi di settembre, dopo aver vissuto e sperimentato l'ambiente, nascono i primi palazzi di Learning Dream Island.

7 agosto 2007: nasce Gioia Infintiy


Il 7 agosto 2007 nasce Gioia Infinity, mia moglie in RL (Real Life), che si mette in gioco per aiutarmi nella realizzazione del sogno.

Learning Dream: Join to the MISSION Great Spirits



Meeting AICC Sestri Levante: unisciti alla missione Grande Spirito :-)
(sintesi meeting AICC Sestri Levante)
http://www.aicc.org/docs/meetings/04jun2007/online.htm
Presentazione: http://www.aicc.org/docs/meetings/04jun2007/dream.zip

Learning Dream Project in Second Life - nasce GillesLearningDream Ferraris.

Learning Dream Project in Second Life - Learning Dream Island
Ciao ragazzi, è da molto tempo che volevo scrivere questa news per annunciare il fatto che il progetto Learning Dream (come annunciato nel meeting AICC di Sestri Levante nel giungo 2006), è su Second Life.


Il 30 maggio 2007 nasce il mio avatar: GillesLearningDream Ferraris.

Learning Dream: i semi della speranza.



Il 29 giugno 2006, a Mosca, in occasione del meeting AICC, racconto ai miei amici e colleghi AICC la situazione del progetto Learning Dream ad un anno dal suo annuncio.
La mia personale esperienza nell'e-learning mi ha convinto che per raggiungere i risultati serve lavoro e determinazione, il tutto spinto ovviamente da una grande passione (come in tutte le cose del resto).
http://www.aicc.org/docs/meetings/26jun2006/online.htm
http://www.aicc.org/docs/meetings/26jun2006/enzo_dream.zip

Riprendo la metafora dell'albero (la mappa mentale "elearning tree", che ho presentato a Helsinki nel 2005).

mercoledì 13 febbraio 2008

E-learning: Opportunità per le imprese.



elearning
un volano per l'innovazione.
http://www.learningdream.net/files/downloads/e-learning_Day_in_AIB.pdf






(nota riassunto presentazione in AIB - 8 marzo 2006)

martedì 29 gennaio 2008

La nascita del progetto (2004-2005)


Il progetto Learning Dream nasce (tra la fine del 2004 e l'inizio del 2005) dal desiderio di condividere la meravigliosa esperienza tecnologica e formativa che ha accompagnato gran parte della mia vita dal 1983 al 2004.
Nasce dal desiderio di diffondere ed integrare modelli ed esperienze che hanno permesso di raggiungere traguardi importanti ed ambiziosi.

Gli anni trascorsi nell'I.C.T.(Information & Communication Technology) di una banca particolarmente attenta all'innovazione, accanto al mio grande facilitatore Alessandro Casati, hanno influenzato e stimolato la mia crescita e la mia esperienza personale nel settore tecnologico in particolare.

Ovviamente ogni azienda, deve per forze maggiori, focalizzare la propria ricerca sulla risoluzione di problematiche specifiche ed è per questo motivo che la nostra sperimentazione seguiva logiche ben precise che però non ne limitavano la creatività dei singoli, ma anzi la sostenevano e la incitavano ad esprimersi.

Purtroppo gli accadimenti legati al business nel quale si muoveva l'azienda nella quale operavo ne hanno influenzato e limitato lo spazio che il management precedente offriva alla creatività e il drastico cambiamento ed adeguamento a modelli più tradizionali di organizzazione del lavoro hanno influenzato e cambiato il modello operativo che sosteneva lo spirito imprenditoriale dei singoli a sostegno dell'azienda.

Tutto questo, si è dimostrato assolutamente utile ai fini dell'importante processo di integrazione che stavamo vivendo, ma tuttavia si è dimostrato un limite a quella innovazione che ci consentiva di avere quella caratteristica atipicità più volte riconosciutaci da molti.
Atipicità che ci ha permesso in passato di anticipare le richieste dei nostri clienti interni ed esterni. Ci ha consentito di essere snelli e flessibili e di farci trovare in anticipo sulle richieste che poi si manifestavano successivamente e che ci trovavano quindi pronti e preparatissimi a rispondere.

Ogni limite imposto ci restringe il campo visivo e rischia di rendere persone come me che sono fermamente convinti che "fantasy is creation" (la fantasia è creazione), apatici e privi di passione.

Ma quando è la passione pura a sostenere i nostri sogni e la determinazione una delle caratteristiche che i risultati ottenuti in passato hanno contribuito a rafforzare... beh allora trattenereè davvero impossibile....

La creatività pura (nelle sue varie forme) è quella cosa che può continuamente permetterci di innovare e sperimentare, ed è una tentazione dalla quale non riesco ancora a trattenermi (mia mamma dice che la prima cosa che ho imparato a dire è: ‘perchè?’).

DREAM significa semplicemente SOGNO, il mio sogno.
DREAM perché di solito è nel silenzio della notte che la mia fantasia viaggia indisturbata (di solito dormo poco, in modo particolare se voglio ottenere qulacosa che ritengo importante).


Gli occhi che ho usato per il logo sono quelli di una bambina (indovinate di chi), perché è solo guardando il Mondo in questo modo che possiamo riscoprirlo di giorno in giorno.


Learning Dream, nelle sue primissime fasi embrionali muove i suoi primi passi verso la concretezza nell'ambito in cui può dare di piu': nella TECNOLOGIA.

Ecco il motivo percui nelle lunghe e tanti notti di "sogni" ad occhi aperti, progetto una SUITE di PRODOTTI SOFTWARE strettamente correlati tra di loro.
Il buon Maurizio (amico e collaboratore dal 2000) mi segue anche questa volta e fissa con il codice i frizzanti movimenti dei miei neuroni.

Per gli AFFAMATI di tecnologia aggiungo alcune indicazioni che potrebbero risultare difficili per i non addetti ai lavori:
Il codice è descritto con l’UML, il nucleo è in grado di utilizzare nuove specifiche semplicemente importando un XML, il codice è OOP (PHP5), il data base è PostgreSQL.
Aggiungo anche un piccolo schema per sintetizzare meglio il concetto di "SUITE SOFTWARE"

La passione è comunque il vero motore di questo software. :-)


Durante la presentazione mostro la mappa mentale che ho disegnato per rappresentarmi rapidamente il concetto di elearning.
Ho usato la metafora dell'albero (uno degli elementi chiave del progetto Learing Dream), ricordando che se si vogliono raccogliere i frutti bisogna prima lavorare il terreno, seminare i semi del frutto desiderato, utilizzare un buon "fertilizzante", innaffiare e curare il tutto con pazienza ed amore.
Alla fine è poi possibile raccogliere i frutti desiderati.
Non bisogna dimenticarsi di dare da bere (anche la sorgente e l'acqua che scorre sono elementi che poi ritroverete nella Land Learnign Dream Island), ed avere cura anche dopo aver raccolto i primi frutti.
L'albero nel crescere deve poter rendere + numerose e robuste le sue radici per poter sostenere nel tempo il crescere del volume e della complessità del progetto.
La mappa mentale "elearning tree" ha avuto un enorme successo, e gli amici dell'AICC ne hanno voluto una copia per poterla appendere nei loro uffici :-).
Potete scaricarla ed utilizzarla nel rispetto delle creative commons (citate l'autore Enzo Iodice - Learnign Dream).

Riassumendo possiamo dire che i primissimi passi il progetto Learning Dream li compie mettendo a disposizione il proprio know-how e la propria esperienza nel campo degli standard elearning e nella tecnologia informatica.
Learning Dream lo fa seguendo comunque un approcio molto empirico: mette a disposizione una SUITE di prodotti SOFTWARE che non è solo un LCMS in creato seguendo le specifice AICC, è in realtà una suite di prodotti strettamente correlati tra di loro.
Ogni software può singolarmente svolgere il suo compito, ma è nella integrazione con gli altri strumenti della SUITE che contribuisce a fare la differenza.

Learning DREAM SUITE è quindi un sistema integrato di gestione delle risorse umane.


L’obiettivo di Learning Dream è quello di MISURARE l’apprendimento.
L’e-Government dei processi formativi è un fattore chiave dal quale aziende e istituti non possono evitare di imbattersi.
Bisogna assolutamente misurare l’apprendimento se davvero si vuol parlare di formazione.
Learning DREAM mette a disposizione strumenti che permettono di misurare il fenomeno e la suite arricchisce il quadro con strumenti che offrono una panoramica più completa sulle risorse che la utilizzano.

La possibilità di calare all'interno dell'azienda o dell'istituto i vari moduli della suite, consente di approciare ad un inserimento graduale e consente di preparare le persone e l'azienda ad affrontare, monitorare ed accompagnare il cambiamento che innovazioni simili si portano appresso.

Per vedere in dettaglio come funziona Learning Dream SUITE rimando alla presentazione che ho tenuto sul progetto quando l'ho annunciato ad Helsinki, in Finlandia nel giugno 2005 in occasione del meeting internazionale AICC.
http://www.aicc.org/docs/meetings/27jun2005/enzo/index.html

Cio' che mi premeva raccontare oggi e' quello che molti di voi mi hanno chiesto, e cioe' la nascita del progetto Learning Dream e le motivazioni che mi hanno spinto a realizzare un sogno.

Learning DREAM in questa prima fase del progetto (2005), vuole dunque essere il mio piccolo contributo alla evangelizzazione degli standard elearning (in particolare dell’AICC), perche' sono convinto che e' solo diffondendo conoscenza che si permette anche ad altri di poter condividere e contribuire in qualche modo al prezioso lavoro di eroici pionieri (e qui in questo pensiero c'e' già il seme di quello che sarà poi nel 2007, Learning Dream Island in Second Life).
Senza le guide e l'esperienza messa a disposizione gratuitamente su Internet da persone che amano ciò che fanno, Learning Plaza e Learning Dream non avrebbero mai visto la luce, e molti utenti avrebbero incontrato più difficoltà a reperire velocemente informazioni per poter svolgere il proprio lavoro.
La mia volontà di annunciare il progetto Learning Dream durante il meeting internazionale AICC è stato per ringraziare da parte mia e di Maurizio il prezioso input che eroici pionieri hanno voluto condividere con chi, come loro, crede che nella condivisione e nel mettersi e rimettersi in discssione ci siano i veri presupposti per un percorso che non sia solo cambiamento, ma anche EVOLUZIONE.

La passione guida i nostri sogni, la determinazione li realizza.

ciao Gilles ;)

domenica 20 gennaio 2008

20 gennaio 2008 nasce il Blog di Learning Dream


Ciao ragazzi, in effetti ci voleva proprio, ed oggi finalmente mi sono deciso a farlo:
nasce il Blog di Learning Dream.



Molti di voi mi hanno giustamente chiesto informazioni sul progetto Learning Dream, quando è nato e quale è la sua MISSION.

Vedremo di scrivere la storia del progetto e il perchè è nato, il suo scopo, la sua mission.
Il Blog sarà anche una bella ed utile occasione per mantenere traccia dei lavori fatti da tutte le meravigliose persone che credono nel progetto Learning Dream.

Grazie a tutti quelli che ci hanno supportato e sopportato fino qui e quelli nuovi che verranno :)))

Gilles